Un utilizzatore scanzonato dei social oppure un businessman che sa il fatto suo? Qual è la personalità dell’utente di Facebook, oggi?

Faccialibro, ormai questo termine non ha bisogno di presentazioni. Facebook è a tutti gli effetti un continente, con più di un miliardo di iscritti di cui oltre ventisette milioni, sono Italiani.

Mark Zuckerberg, il suo fondatore, classe 1984 è uno dei giovani uomini più ricchi al mondo e finora non ha mai fatto mosse false. Forse non la pensano così gli studenti che lo hanno accusato di aver loro rubato l’idea del fortunato social network coinvolgendolo in una causa legale. Nonostante tutto l’immagine che traspare di lui dai media è certamente aspirazionale.

facebook ha ormai oltre un miliardo di iscritti
facebook ha ormai più di un miliardo di utenti

Anche se ci lamentiamo dei gattini onnipresenti, dell’ormai crescente mancanza di privacy e del fastidio del aver dato voce anche a chi era meglio non l’avesse, il popolo di Facebook cresce. E non si tratta solo di teenager. Ormai il re imbattuto dei social network è una potente strumento di business per le aziende.

Oltre ai profili privati, nel social proliferano le pagine e i gruppi. Quale dei due è lo strumento più efficace a fini commerciali e di marketing aziendale? Di certo è più efficace una pagina pubblica, come spiega questo articolo.

Brillante informatico, zuckerberg ha saputo creare un modello insuperabile

Abile uomo d’affari, Zuckerber ha continuato ad investire e ha acquisito due delle più forti applicazioni per smartphone (non a caso), sul mercato. Si tratta di Instagram, applicazione di condivisione foto per un miliardo di dollari e Whatsapp, app di messaggistica, per 19 miliardi.

Marito fedele e padre premuroso, Mark insieme alla moglie Priscilla, hanno aperto la Chan Zuckerberg Initiative, un ambizioso progetto finanziato con un ingente investimento economico. Lo scopo è quello di creare (e supportare) un gruppo di ricercatori che possano trovare le cure per prevenire diverse malattie genetiche.

in Italia gli iscritti sono 27 milioni
in Italia gli iscritti sono 27 milioni

Ti piace spiare le vite dei tuoi amici attraverso Facebook o interagisci? Commenti? metti like? Ti diverte leggere gli status di chi segui? hai la personalità dell’utente di Facebook?

Un fatto interessante da conoscere? Facebook and Instagram tra i giovanissimi hanno ancora la più alta percentuale di quelli che vengono chiamati hyperusers ovvero i visitatori mensili che sono sempre sul social. Adesso però, l’emorragia di teenager che preferiscono altri social è effettiva.

il problema di facebook oggi? i teenagers preferiscono usare altri social, come SNAPCHAT

Le ultimissime novità, dopo il lancio delle dirette streaming con Facebook Live:

  • con il lancio in diretta streaming di Oculus Rift, lo schermo da indossare prodotto da Oculusvr, una piccola start up recentemente acquistata da Facebook, il social si posiziona in pol position verso una nuova tendenza che sta arrivando direttamente dal futuro, la realtà virtuale.
  • da pochi mesi è arrivato Signal (e gli Instant articles), uno strumento assolutamente innovativo quanto a tratti inquietante. Signal rende rintracciabili in tempo reale i contenuti giornalistici che appaiono sul social network. Un flusso fornito sia dai giornali tradizionali come il New York Times o il Guardian, che dalle  televisioni come NBC. Così i giornalisti possono trovare e utilizzare foto, video e articoli legati a fatti di attualità su quest’unica piattaforma, totalmente gratuita. A governare l’ordine delle news in bacheca, il famoso algoritmo di Facebook, ovvero la matematica che gerarchizza la realtà!

con signal Facebook si candida ad essere il quotidiano mondiale!

  • Dopo Signal, sempre relativamente al mondo dell’editoria, in questi giorni Facebook ha lanciato i corsi di formazione online per giornalisti. Attraverso Blueprint, il programma globale di formazione del social, i giornalisti avranno accesso ad una serie di corsi online totalmente gratuiti. I parametri su cui si basano sono tre: scoprire contenuti, creare storie e costruire un audience. Ovviamente il tutto finalizzato all’utilizzo delle piattaforme proprietarie: fb appunto e Instagram.
Dimmmi che social usi e ti dirò che personalità hai
Dimmmi che social usi e ti dirò che personalità hai

Identikit dell’utente di facebook

Ecco per finire, la mia personale analisi dell’utente di Facebook. Uomini e donne del terzo millennio, giovani e meno giovani, comunque inevitabilmente sempre più social. Individui che cercano un equilibrio tra vita privata, voglia di condividere un’opinione personale e desiderio di essere protagonisti, di farcela e fare business. 

  • usa Facebook come svago ma sempre più come lancio della sua attività
  • si trova a confrontarsi con amici, parenti, compagni di scuola
  • ama spiare le vite degli altri
  • interagisce poco rispetto a quanto vede
  • fruisce i contenuti e le notizie che gli vengono offerte
  • è umorale, passa dalla querelle politica alle foto delle vacanze
  • il suo profilo rispecchia la sua personalità meglio di un sito web (patologie comprese)
  • sulla pagina pubblica si da da fare per spingere il suo business
  • partecipa a gruppi insospettabili

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo! grazie
Rossella

This post is also available in: English

LiveStreaming Italia seguici su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here