Kapalabhati Pranayama: i benefici della respirazione del fuoco!

0

In india a Kovalam, ho scoperto il Kapalabhati Pranayama. Anzi per essere precisi, in Kerala ho scoperto che la respirazione si fa prima della pratica, mentre da noi, in Occidente è il contrario. Prima respiri, apri, purifichi, ossigeni, poi pratichi le asana. Così tra i vari tipi di respirazione che Jospeph, il mio maestro Indiano di hata Yoga, cristiano del Kerala, mi ha insegnato, ho scoperto quella che è chiamata Kapalabhati, la respirazoine del Fuoco.

READ IN ENGLISH

E’ una tecnica di respirazione antica che i testi dell’Hatha Yoga traducono come: respiro che purifica il cranio.

kapala infatti in sanscrito vuol dire cranio e bhati che significa pulire o far brillare il cranio. La respirazione Kapalabhati è anche chiamata “respirazione del fuoco è simile a quello chiamato Bhastrika ma non è uno dei classici pranayama. Fa parte infatti degli shat kriya, tecniche repisratorie per purificare il corpo, infatti produce interessanti effetti positivi sul fisico:

  • ha un effeto purificante sui polmoni,
  • equilibra e rinforza il sistema nervoso,
  • tonifica gli organi digestivi ed elimina la sonnolenza.

In sostanza la respirazione Kapalabhati attiva il centro energetico del corpo e stimola la mente. All’inizio ho provato un certo disagio a farlo, mi risultava difficile coordinare il movimento rapido dell’addome con un’espirazione e un’espirazione così intensa. Dopo i primi giorni ne ho compreso la dinamica ed ora, lo pratico tutte le mattina a casa, insieme a Surya  namaskara, ovvero il saluto al sole.

È ormai parte della mia routine quotidiana, mi aiuta ad affronatre la giornata con energia e lucidità. Qui potete vedere il video di questa tecnica, guidata da Jospeph e potete provarla voi stessi.

Buona visione!

NAMASTÈ!

C’è Posto per 30?
Non perderti l'ultima puntata di C'è Posto per 30? ad Ascoli Piceno. Eccezionalmente LUNEDI 26 novembre  alle 21.25 su la NOVE!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here